Appia Antica ArtTrek

La via Appia Antica, nota come la Regina Viarum, è una testimonianza importante dell’alto livello ingegneristico raggiunto dai romani. È stata costruita nel 312 a.C. per collegare Roma con le nuove terre conquistate nel sud della penisola. A partire dal Medioevo la via Appia entra a far parte delle strade di pellegrinaggio che collegavano Roma alla Terra Santa.

I primi 16 km dell’Appia Antica che da Roma attraversano Ciampino e arrivano al comune di Marino, conservano importanti rilevanze archeologiche come la Villa di Massenzio, il Mausoleo di Cecilia Metella e la Villa dei Quintili.

Per gli amanti delle lunghe camminate, questo sito è il luogo ideale per un facilissimo ArtTrek, seguendo l’antico basolato, immersi nell’agro romano costellato di ruderi e sepolture.

Scopri le proposte di ArtTrek lungo la via Appia Antica:

Itinerario 1: da Santa Maria delle Mole alla Villa di Massenzio

trekking urbano appia antica Roma

TIPOLOGIA TOUR: ARTTREK

DISTANZA: 12KM

DURATA MASSIMA INDICATIVA: 6 ORE

PARTENZA: Stazione di Santa Maria delle Mole (frazione di Marino)

ARRIVO: Villa di Massenzio

DISLIVELLO: quasi pianeggiante

PUNTI DI INCONTRO: Stazione Termini, oppure Stazione di Santa Maria delle Mole

PRANZO: al sacco o presso i punti ristoro

COSA PORTARE: pranzo al sacco, snacks, crema solare, abbigliamento e scarpe adatti a lunghe camminate, acqua. Lungo il tragitto sono presenti fontanelle d’acqua potabile.

RIENTRO: fermata bus 660 vicino Appia Caffè fino alla fermata metro Arco di Travertino (liena A)

COSTI: 210€. Biglietto del treno: 1,5€ a carico dei partecipanti.

CONTATTI: claudia@artwanderlust.com

La stazione di Santa Maria delle Mole è facilmente raggiungibile in auto o in treno partendo da Termini.

A pochi metri di distanza si trova l’accesso all’Appia Antica che percorreremo in direzione Roma centro. La camminata si svolge tutta dritta, senza nessuna deviazione, lungo il tracciato della via Appia Antica.

Durante il percorso parleremo della storia dei questo importante sito archeologico, delle tradizioni e leggende legate a questa importante arteria. Ci fermeremo in più punti per osservare le numerose rilevanze archeologiche, come i mausolei di Casal Rotondo e Cecilia Metella; il Circo di Massenzio; l’area archeologica di Capo di Bove.

Itinerario 2: dalla Villa dei Quintili alla Villa di Massenzio

ArtTrek Appia Antica

TIPOLOGIA TOUR: ARTTREK

DISTANZA: 6KM

DURATA MASSIMA INDICATIVA: 3 ORE

PARTENZA: villa dei Quintili, via Appia Nuova 1092

ARRIVO: Villa di Massenzio

DISLIVELLO: quasi pianeggiante

PUNTO DI INCONTRO: ingresso area archeologica Villa dei Quintili, via Appia Nuova 1092

COSA PORTARE: crema solare, abbigliamento e scarpe adatti a lunghe camminate, acqua, snacks. Lungo il tragitto sono presenti fontanelle d’acqua potabile.

RIENTRO: fermata bus 660 vicino Appia Caffè fino alla fermata metro Arco di Travertino (liena A)

COSTI: 160€. Mia Appia Card: biglietto nominativo valido un anno per entrare alla Villa dei Quintili e in tutti i siti del Parco Archeologico della via Appia Antica. Acquistabile on line (12 €) o presso le biglietterie ufficiali (10 €).

CONTATTI: claudia@artwanderlust.com

Partendo dall’Antiquarium della Villa dei Quintili, attraverseremo la grande area archeologica fino a raggiungere il Casale di Santa Maria Nova. Da lì accederemo alla via Appia Antica all’altezza dei Tumuli cosiddetti degli Orazi e Curiazi e continueremo l’itinerario in direzione Roma centro.

Lungo il percorso ci concentreremo inizialmente sulla residenza dei fratelli Quintili, fatti uccidere dall’imperatore Commodo, il quale si impossessò subito della villa. Proseguendo il cammino si incontrano diverse rilevanze archeologiche, come il grande Mausoleo di Casal Rotondo, Mausoleo di Cecilia e l’area archeologica di Capo di Bove.

Vai agli articoli del blog se vuoi conoscere qualcosa in più sul patrimonio del Parco dell’Appia Antica

PRENOTA IL TOUR

    I campi contrassegnati con * sono obbligatori

    Prendi visione delle regole e consigli sullo svolgimento delle visite guidate

    TORNA ALLA CONSULTAZIONE DEGLI ITINERARI