Street art tour a Roma

La street art è diventata negli ultimi anni un elemento sempre più rilevante nel settore dell’arte contemporanea a Roma.

Le strade possono diventare una grande tela bianca a cielo aperto, dove i muri si susseguono raccontando piccole e grandi storie legate ai quartieri, ai suoi personaggi e ai fatti di cronaca.

Le passeggiate alla scoperta della street art a Roma sono adatte a chi ama camminare in città, e apprezza l’arte e l’architettura contemporanea.

Street Art al quartiere Ostiense

street art tour Roma

Il Quartiere Ostiense è probabilmente la zona più nota a Roma per la street art, e la prima ad essere stata riconosciuta per tale vocazione.

La zona è facilmente raggiungibile dalla fermata della metropolitana Piramide (linea B).

Dai grandi murales di Blu e Iena Cruz, ci addentriamo lungo via del Porto Fluviale verso il Tevere e nelle vie limitrofe. Ci troveremo ad esplorare un’area affascinante non solo per le opere di street art, ma anche per le diverse rilevanze di archeologia industriale, tra cui la sagoma inconfondibile del Gazometro.

Quest’area del quadrante sud-ovest di Roma, un tempo a vocazione prettamente industriale, dove si trovavano il porto fluviale, i mercati generali e il Gazometro, ha subito nel corso degli anni più recenti un’importante opera di riqualificazione, e della street art ne ha fatto un elemento distintivo.

Street Art al Tufello

street art al Tufello, visita guidata

Il 2020 ha portato al quartiere popolare del Tufello di Roma un bel numero di nuovi lavori di street art.
Si è parlato molto del grande ritratto di Gigi Proietti realizzato da Lucamaleonte in via Tonale, nella facciata del palazzo dove ha vissuto il grande mattatore. Ma in realtà c’è di più.

Due sono i lavori di Harry Greb: il primo è un altro omaggio a Gigi Proietti; il secondo, invece, è un ricordo a Stefano Cucchi.
Quasi sul finire dell’anno, Jorit ha iniziato un ultimo lavoro in via delle Isole Curzolane dedicato a Valerio Verbano, vicino alla palestra popolare a lui intitolata. Il lavoro è stato terminato il 22 febbraio, data della morte del ragazzo, avvenuta nel 1980 per mano di uomini appartenenti a gruppi di estrema destra.

La passeggiata sarà anche l’occasione per raccontare la storia di uno dei quartieri popolari più veraci di Roma, nato durante il fascismo, ma che fin da subito ha mantenuto una forte connotazione antifascista.

Durata della visita

La street art si presta per una visita spot (1h15) o per un tour breve (2 ore)

Accessibilità

Le visite sono interamente a piedi e all’aperto.

I percorsi sono in linea di massima pianeggianti e si svolgono lungo strade asfaltate e marciapiedi.

Biglietti d’ingresso

Non sono previsti ingressi. È prevista solamente la quota per il servizio guida.

POSSESSORI COUPON REGALO: Passeggiata x2

PER PRENOTARE E CONOSCERE I DETTAGLI SCRIVIMI

claudia.artwanderlust@gmail.com

oppure lasciami un messaggio

Vai agli articoli del blog per scoprire di più sulla street art a Roma

VAI ALLA CONSULTAZIONE DELLE TARIFFE E DEGLI ALTRI ITINERARI