street art tour Roma Ostiense

ESPERIENZA: STREET ART

TEMPO CONSIGLIATO: 1h30 – 2 ore

INFORMAZIONI: passeggiata totalmente a piedi e all’aperto, non sono previsti ingressi. Raggiungibile con la metropolitana, fermata linea B, Piramide

ACCESSIBILITÀ: percorso quasi totalmente pianeggiante

CONTATTI: claudia@artwanderlust.com

Servizio prenotabile dal martedì alla domenica. Gruppi fino a 20 persone.

La street art è diventata negli ultimi anni un elemento sempre più rilevante nel settore dell’arte contemporanea a Roma.

Le strade possono diventare una grande tela a cielo aperto. I muri si susseguono raccontando piccole e grandi storie legate ai quartieri, ai suoi personaggi e ai fatti di cronaca.

Il Quartiere Ostiense è probabilmente la zona più nota a Roma per la street art, e la prima ad essere stata riconosciuta per tale vocazione.

Dai grandi murales di Blu e Iena Cruz, ci addentriamo lungo via del Porto Fluviale verso il Tevere e nelle vie limitrofe. Ci troveremo ad esplorare un’area affascinante non solo per le opere di street art, ma anche per le diverse rilevanze di archeologia industriale, tra cui la sagoma inconfondibile del Gazometro.

Quest’area del quadrante sud-ovest di Roma, un tempo a vocazione prettamente industriale, dove si trovavano il porto fluviale, i mercati generali e il Gazometro, ha subito nel corso degli anni più recenti un’importante opera di riqualificazione, e della street art ne ha fatto un elemento distintivo.

L’Outdoor Festival, la cui prima edizione risale al 2010, ha dato il via a numerosi eventi e iniziative dedicati alla street art, che hanno visto la partecipazione di artisti noti a livello nazionale e internazionale.

Suggerimento

Non solo street art! Il quartiere Ostiense ospita anche uno dei musei archeologici più interessanti della capitale: la Centrale Montemartini

    TORNA ALLA CONSULTAZIONE DEGLI ITINERARI