Visita guidata lungo la via Appia Antica

passeggiata lungo la via Appia Antica dal Circo di Massenzio all'area archeologica di Capo di Bove

La via Appia Antica, nota come la Regina Viarum, è una testimonianza molto importante delle grandi opere di ingegneria del mondo antico. Costruita nel 312 a.C. per collegare Roma a Benevento, per poi prolungarsi fino a Brindisi, il porto dal quale partivano le principali rotte commerciali con l’oriente.

I primi 16 km che da Roma attraversano Ciampino e arrivano fino al comune di Marino, sono quelli meglio conservati e sottoposti a tutela, grazie alla battaglia portata avanti negli anni Ottanta da Antonio Cederna. Alcuni tratti della strada originale sono ancora conservati, ma nel corso dei secoli molti sono stati gli interventi che l’hanno trasformata. Oggi, oltre ad essere una delle aree verdi principali di Roma, la via Appia Antica permette di fare un viaggio nella storia attraverso ville imperiali e monumenti funebri.

La nostra passeggiata si concentra nel tratto compreso tra il terzo e il quarto miglio, partendo dalla Basilica di San Sebastiano, dove è conservato lo splendido Salvator Mundi di Gian Lorenzo Bernini. Si prosegue poi passando per il Mausoleo di Cecilia Metella, fino all’area archeologica di Capo di Bove, per una distanza totale di circa 1,2 km.

La passeggiata lungo l’Appia Antica è adatta agli appassionati di archeologia e a coloro che amano zone lontane dal caos cittadino.

Per i buoni camminatori c’è anche la mia proposta di trekking lungo il primo tratto dell’Appia Antica partendo dalla stazione di Santa Maria delle Mole.

Durata della visita

La passeggiata lungo la via Appia Antica a Roma è adatta per un tour breve (2 ore)

Accessibilità

La visita si svolge interamente a piedi e all’aperto.

Strada leggermente in pendenza e sconnessa a causa della presenza di sampietrini, basoli e brecciolino dentro le aree archeologiche.

Purtroppo l’Appia Antica è ancora poco accessibile a persone su sedia a rotelle e con difficoltà motorie.

Biglietti d’ingresso

La visita prevede gli ingressi alle aree archeologiche della Villa di Massenzio e Villa Capo di Bove, entrambe ad ingresso gratuito.

È prevista solamente la quota per il servizio guida.

PER PRENOTARE E CONOSCERE I DETTAGLI SCRIVIMI

claudia.artwanderlust@gmail.com

oppure lasciami un messaggio

Vai agli articoli del blog se vuoi conoscere qualcosa in più sulla via Appia Antica

VAI ALLA CONSULTAZIONE DELLE TARIFFE E DEGLI ALTRI ITINERARI